TERAPIA DEL DOLORE

Il dolore da patologie dell’apparato muscoloscheletrico PUO’ ESSERE CONTRASTATO E SPESSO ANCHE SCONFITTO attraverso un APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE fatto di TERAPIE FISICHE, TERAPIE MEDICHE, TERAPIE INFILTRATIVE MININVASIVE E TERAPIE CHIRURGICHE.

Una volta che il medico abbia posto un sospetto diagnostico, grazie alle nostre competenze e alle strumentazioni di alto livello in ambito ecografico siamo in grado di mirare la terapia e di renderla molto più efficace e sicura, permettendoci cosi di realizzare un percorso personalizzato efficace per ogni paziente. L’interventistica muscoloscheletrica comprende diverse procedure che consentono di trattare patologie di natura flogistica, degenerativa, reumatica e post-traumatica. Tali metodiche si basano sull’uso combinato di aghi e farmaci che vengono iniettati con estrema precisione nelle aree d’interesse patologico sotto la guida della scansione ecografica. Con le procedure interventistiche ecoguidate possiamo trattare in modo poco invasivo, rapido e sicuro le seguenti patologie:
Patologia Calcifica della spalla. Guarda video
Patologia non Calcifica (Flogistico-Degenerativa) della Spalla.

Artrosi: la più comune e diffusa patolgia degenerativa. Colpisce tutte le articolazioni, grandi e piccole. Può essere trattata con l’introduzione di acido ialuronico intra articolare. Questa pratica è chiamata viscosupplementazione.

Da decenni in radiologia interventistica la trattiamo con l’ausilio della guida ecografica che consente di mirare la procedura guardando, tramite il segnale ecografico, la prgressione dell’ago fin dentro l’articolazione. I vantaggi sono: successo procedurale nel 100% dei casi, trattamento di strutture altrimenti non raggiungibili senza l’ausilio dell’ecografia, migliori risultati terapeutici e documentazione fotografica della procedura stessa.

Questa tecnica si chiama viscosupplementazione ecoguidata.

Tendinopatia acuta e cronica del Tendine d’Achille
Tendinopatia acuta e cronica delle inserzioni tendinee e legamentose (epicondilite, fascite plantare, ecc.)
Tendinopatia acuta e cronica dei tendini di scorrimento (s. di de Quervain, dito a scatto, fibrosi post traumatica / chirurgica, Tibiale posteriore, peronieri, ecc.)
Sindromi da intrappolamento nervoso (tunnel carpale, t. del nervo ulnare, del nervo tibiale, ecc.)
Neuropatie post traumatiche o da microtraumatismi cronici (sofferenza del nervo sciatico per s. di Hamstring, neuroma di Morton, fibrosi post traumatica, ecc.)
Trattamento delle Borsiti (borsite subacromiale, trocanterica, cisti di Baker, borsiti olecraniche, ecc.)
Trattamento di cisti tendinee e periarticolari (queste ultime in casi selezionati)
Aspirazione di raccolte siero-ematiche (es. ematomi da strappo muscolare del polpaccio o dell’anca)
Trattamento del morbo di Dupuytren agli stadi I, II
Aspirazione di versamenti intrarticolari o di raccolte periarticolari in corso di patologie flogistico-infettive a scopo diagnostico.